Vai al contenuto
Home » Cos’è il metodo PECS

Cos’è il metodo PECS

    PICTURE EXCHANGE COMMUNICATION SYSTEM

    Pecs CAA

    Il metodo Pecs è un sistema di comunicazione per scambio di immagini. Fa parte delle tecniche usate nella comunicazione aumentativa alternativa. Questo sistema viene usato principalmente per aiutare la comunicazione per bambini con disturbi dello spettro autistico, ma anche negli adulti che per diversi motivi: paralisi cerebrale,  patologie neurologiche, in seguito a un incidente/malattia e molti altri motivi, hanno menomazioni comunicative.

    Questo sistema viene introdotto in diversi ambienti sociali (casa, scuola, comunità), per poter permettere alla persona con difficoltà comunicative verbali, di poter sempre comunicare i propri desideri o bisogni.

    Quando è nato il metodo PECS

    Il metodo PECS nasce negli Stati Uniti D’America nel 1985, nel Delaware Autism Program da Lori Frost e Andy Bondy. Queste tecniche ebbero un grande successo e furono poi utilizzate in tutto il mondo.

    Come funziona il metodo PECS

    Il metodo PECS si basa su scambio di immagini stampati su piccoli riquadri (di carta plastificata, cartoncino o altri supporti ). Queste immagini o simboli rappresentano il significato di una parola, un’azione, un verbo e così via.

    Sul sito https://pecs-italy.com/, (da cui abbiamo preso parte del contenuto di questo articolo), è spiegato molto bene l’obiettivo dei PECS, cioè quello di insegnare la comunicazione funzionale, inoltre la ricerca afferma che gli studenti che usano PECS imparano anche a parlare.
    Altri, invece, vengono accompagnati nella transizione verso un VOCA (Vocal Output Communication Aids).
    Nello stesso sito è possibile anche trovare la prova delle ricerche scientifiche sui PECS: link riguardanti la ricerca sul metodo PECS.

    IL metodo PECS si divide in sei fasi

    • Fase 1 Come Comunicare
      Lo studente impara a scambiare una singola immagine in cambio dell’oggetto o di una attività gradita
    • Fase 2 Distanza e Insistenza
      Lo studente riporta quanto imparato nella prima fase in altri ambiti
    • Fase 3 Discriminare le Immagini
      Le immagini iniziano ad aumentare e vengono collocate nel Libro di Comunicazione PECS, un raccoglitore con strisce di velcro che permettono di attaccare e staccare le immagini
    • Fase 4 Strutturare una Frase
      Attraverso le immagini su una striscia di velcro lo studente inizia a formulare le frasi (“voglio” seguito da un oggetto o un’attività). Le frasi man mano diventano sempre più elaborate.
    • Fase 5 Richiesta in Risposta a una Domanda
      Attraverso i PECS gli studenti iniziano a rispondere a domande a loro poste.
    • Fase 6 Commentare
      Gli studenti iniziano a formulare risposte a domande a loro poste ( “Cosa vedi?”, “Cosa senti?” e “Cos’è?”), in maniera più articolata, utilizzando diversi verbi per iniziale la frase (“Vedo”, “Sento”, “É”, ecc.)
    Fonti: 
    https://pecs-italy.com/
    https://it.wikipedia.org/
    Skip to content